Come posso esserti utile?

“Si possiede un’umanità tanto più ricca e più alta quanto più si è consapevoli della propria missione di uomini, sia riguardo a se stessi, sia riguardo alla società intera.”

Fichte

A cosa serve uno psicologo?

Molto spesso mi è stato chiesto a cosa serva uno psicologo, allora proviamo a spiegare chi è uno psicologo differenziandolo da ciò che non è!

  1. Uno psicologo non è un professionista per pazzi.
    Innanzitutto sarebbe interessante capire cosa si intenda per “pazzo”; a me piace pensare che sia un retaggio antico, un termine relativo a qualcosa che non si conosceva, ma oggi viviamo in un mondo estremamente informato, quindi potremmo definirlo un termine anacronistico.
    Una persona che va dallo psicologo non è pazza, è semplicemente una persona attenta alle sue emozioni e alle sue relazioni: è una persona che riconosce di avere delle difficoltà e che si cura di sé e degli altri intorno a sé.
  2. Uno psicologo non è un professionista da cui andare all’infinito.
    Sì, sicuramente un percorso psicologico può essere più lungo e complesso rispetto ad altre visite e comporta un lavoro costante e una partecipazione attiva da parte del paziente, ma non dura necessariamente una vita!
    La durata del lavoro da fare insieme è relativa alla problematica riportata e alla persona. Ad esempio: andare da uno psicologo prima che le difficoltà e i disagi sperimentati si cronicizzino permette di impiegare meno tempo per risolvere il problema.
  3. Uno psicologo non è un amico con cui fare due chiacchiere.
    L’aspetto interessante della psicologia è che si finisce per raccontare ad uno psicologo cose che non si direbbero neanche al migliore amico!
    Lo psicologo è come un paio di occhiali nuovi che aiutano a focalizzare l’ambiente circostante secondo la giusta gradazione, mettendo a fuoco cose che prima apparivano sfocate ed aiutando a ridimensionare ciò che appariva distorto; vedendola da questo punto di vista è forse più chiara la differenza con un amico, perché dallo psicologo non ci si sfoga, ma si elabora qualcosa di nuovo!

Chi è allora lo psicologo?

Lo psicologo è un esperto del benessere intrapersonale ed interpersonale.
Non si occupa solo dell’individuo con se stesso, ma anche dell’individuo nelle sue relazioni.
E’ attraverso la relazione con lo psicologo nel qui e ora che è possibile dare una chiave di lettura ai pensieri, alle emozioni, ai comportamenti e alle relazioni sperimentate nella vita quotidiana.
Gli strumenti di lettura che fornisce lo psicologo danno la possibilità di ampliare il “campo visivo”, facendo sì che comportamenti e pensieri prima rigidi si trasformino in opzioni tra tanti altri che prima non venivano visti.

Uno psicologo è un professionista che aiuta ad aumentare le possibilità permettendo alla mente di riflettere su risposte nuove e di sperimentarsi in modo diverso.

Se vuoi avere maggiori informazioni, puoi visitare la sezione contatti o puoi inviarmi un messaggio qui: