Quando spiego cose pratiche.

Nell’ultimo articolo ho parlato dell’importanza di essere resilienti ed integrare le brutte esperienze nella nostra vita. Ok, ma che vuol dire? Come dico sempre, la psicologia è praticità, oltre che una serie infinita di parole complicate che sembrano quasi supercazzole (ma non solo sono…quasi mai!). Vediamo qualche esempio. Parlare. E’ utile parlare delle brutte esperienzeContinua a leggere “Quando spiego cose pratiche.”

Quando il passato ti dice quanto amore “meriti”

Questo post è il sequel di un altro, quindi se non hai letto il primo clicca qui. “M’ama o non m’ama?”: smettete di strappare petali a fiorellini innocenti. Nell’infanzia, in relazione al rapporto con fda (che vi ricordo essere “figura di attaccamento”), strutturiamo un’immagine di noi stessi: sono amabile? Non lo sono? Ecco, da quiContinua a leggere “Quando il passato ti dice quanto amore “meriti””

Quando l’amore ti dice chi sei

(Teoria dell’Attaccamento, John Bowlby) I neonati sono molto più svegli di quanto si possa pensare: sanno già che il loro obiettivo è la sopravvivenza, quindi strillano se hanno fame e strillano ancora più forte se pensano di stare da soli. Nei primi mesi di vita, si “attaccano” (letteralmente e figurativamente) alla persona con cui passanoContinua a leggere “Quando l’amore ti dice chi sei”