Quando spiego cose pratiche.

Nell’ultimo articolo ho parlato dell’importanza di essere resilienti ed integrare le brutte esperienze nella nostra vita.

Ok, ma che vuol dire?

Come dico sempre, la psicologia è praticità, oltre che una serie infinita di parole complicate che sembrano quasi supercazzole (ma non solo sono…quasi mai!).

Vediamo qualche esempio.

  1. Parlare.
    E’ utile parlare delle brutte esperienze che abbiamo vissuto durante la pandemia, ma non parlarne a vanvera: è importante parlarne ricollegando gli eventi a ciò che abbiamo provato in modo esplicito e razionale, senza dare per scontato nulla.
    La nostra mente vive tutto a 360°, non date per scontato che lei non sconta nulla, paga e fa pagare tutto.
  2. Scrivere.
    Prendersi del tempo specifico per scrivere, sempre esplicitando i pensieri, le emozioni, i comportamenti, mettendo ordine al caos che c’è nella nostra testa.
    Suggerisco 15 minuti al giorno per almeno 3-4 giorni, se poi vorreste esagerare e farla diventare un’abitudine quotidiana non sarò certo io a fermarvi (né nessun altro al mondo).
  3. Chiedere aiuto.
    Per le situazioni più delicate, per le persone che durante la pandemia hanno subito traumi importanti (sono stati in contatto con la morte o con il rischio di morte) ciò che è suggerito è un supporto psicologico. Ci sono tecniche specifiche per l’intervento, come ad esempio l’ EMDR, possono aiutare veramente tanto.

Integrare un’esperienza brutta vuol dire far sì che sia ben collegata nella nostra mente con tutti i nostri ricordi, con le nostre emozioni e con i nostri comportamenti.
Vuol dire non lasciarla da sola, scollegata da tutto il resto: toglierle il potere di attivare le emozioni e il corpo ogni volta che si ripresenta una situazione che richiama in noi quella sofferenza.

Siamo tutto: siamo la gioia del ritorno, ma anche la solitudine del lockdown.

A volte è proprio riunire gli estremi che ci portiamo dentro la grande difficoltà, ma si può fare, la giusta sintesi già c’è: sei tu.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: