Quando Pensiero scatena Emozione

una scimmia con espressione pensosa

Il vostro corpo non è altro che il vostro pensiero, una forma del vostro pensiero, visibile, concreta.
Spezzate le catene che imprigionano il pensiero, e anche il vostro corpo sarà libero

Richard Bach

I pensieri sono un’arma potentissima: sia per quanto riguarda l’aiuto che possono dare, sia per quanto riguarda i disturbi che possono creare.

I pensieri che generi su te stesso e sul mondo che ti circonda influenzano il tuo modo di relazionarti, comportarti, prendere decisioni, in una parola: vivere.

Photo by Juan Rumimpunu on Unsplash

Pensa di essere follemente innamorato di una persona e di autoconvincerti che quella persona ti tradisca: tutto quello che farà verrà letto in questa cornice.

Non risponde al telefono? Sta con l’amante.
Risponde subito al telefono? Sta messaggiando con l’amante.
Si veste in modo più curato del solito? Esce con l’amante
…e così via.

Le azioni che abbiamo appena visto potrebbero essere interpretate in mille modi diversi (non risponde al telefono perché: ha il silenzioso, è in bagno, sta facendo la doccia, sta facendo la spesa, sta dormendo, ecc.), ma il tuo pensiero iniziale decide di favorire un’interpretazione piuttosto che per un’altra.

Tutto ciò influenza le tue emozioni.
Se pensi di essere tradito, il fatto che la persona che ami non risponda al telefono può far scattare rabbia, gelosia, angoscia.
Se pensi che la persona stia a casa e dai altre motivazioni a quella mancata risposta, allora le emozioni che proverai saranno diverse.

Photo by Deniz Altindas on Unsplash

Come puoi gestire i tuoi pensieri in modo che non diventino un pericolo per le tue emozioni?

1. Accetta di non essere onnisciente.
Mettere in dubbio le tue interpretazioni è già un passo avanti rispetto al convincersi di avere in tasca tutte le risposte

2. Accetta l’imprevisto.
Non puoi prevedere nulla di certo, puoi solo immaginare ciò che avverrà seguendo catene logiche di pensieri, accettando però un tuo margine di errore

3. Comunica e non interpretare.
Le interpretazioni non vanno più di moda neanche tra gli psicologi: chiedi, parla, comunica i tuoi sentimenti se vuoi scoprire quelli degli altri.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: